In quei giovani lampi d’amore e libertà. La Docente Giorgia Garozzo, che ha realizzato un modulo formativo nel penitenziaro per minorenni, racconta la sua esperienza: “Hanno un’anima, in fondo al cuore non c’è solo odio . I giovani hanno scritto articoli e hanno disegnato e colorato i loro sogni. Dietro le sbarre hanno ancora il coraggio e l’incoscienza di sognare un futuro migliore. Magari di cambiare”.


Sarà officiata sabato 24 dal Vescovo Russotto. Sarà un Natale diverso per i circa 100 detenuti del carcere di Piazza oni. Sabato prossimo, infatti, per la prima volta gli ospiti della struttura accanto ai propri familiari potranno assistere alla Messa che sarà celebrata dal vescovo Mario Russotto.


La Sicilia del 26 novembre 2005: C’è chi studia ed arriva a prendere due lauree; qualcuno scopre di essere scrittore o artista e sono in tanti ad imparare un mestiere. Il carcere non è più quello di una volta e con le nuove riforme ai detenuti viene offerta la possibilità di potersi reinserire nel mondo del lavoro.


La Sicilia, 19 marzo 2005: Presso la casa di reclusione di San Cataldo, si è svolta la cerimonia di chiusura del corso di formazione professionale “Office 2000”, per operatori informatici rivolto ai detenuti. Il Corso è stato organizzato e gestito dall’Ente di formazione professionale Centro Iniziative Ricerche e Programmazione Economica (sede Provinciale di Caltanissetta) diretto dal dott. Salvatore Sberna.


La Sicilia, 4 febbraio 2005: Presentati nella Casa di reclusione di San Cataldo dal direttore dell’Ente di formazione Cirpe (Centro iniziative ricerche e programmazione economica), Salvatore Sberna, insieme ad altri dipendenti, i corsi di formazione, nonché i servizi formativi diretti ai detenuti della Casa di reclusione per l’anno 2005.


La Sicilia, 13 dicembre 2004: Anche i manufatti in aiuto dei poveri Verrà inaugurata oggi alle ore 18 nei locali espositivi di Palazzo del Carmine (a piano terra, nell’ex circolo dei nobili) dal sindaco Salvatore Messana e dalla presidente del club Dina Calabrese,


Presso il salone-teatro della Casa di reclusione di San Cataldo sono stati presentati i corsi di formazione professionali per detenuti, gestiti dal Cirpe, diretto dal dott. Salvatore Sberna.